Luigi Prigione. Un castellazzese alla battaglia di Dogali

12.00

Esaurito

Esaurito

Esaurito

Chi conosce la storia del soldato castellazzese caduto nella lontana località africana di Dogali il 26 gennaio 1887?

Probabilmente nessuno sa chi fosse Luigi Prigione. Soltanto una lapide, posta nell’atrio del Municipio di Castellazzo Bormida, rivela a chi sale lo scalone del palazzo questa figura, mentre la stessa persona, pervasa da altre preoccupazioni, osserva distrattamente, spesso senza riflettere o badare al significato di quella stele che sta lì da oltre un secolo.

La ricerca di Giorgio Marenco e Giancarlo Cervetti ha dissepolto la vicenda di questo umile personaggio, che divenne un eroe dei suoi tempi per aver immolato la propria vita per un servizio allo Stato, un sacrificio non voluto ma imposto e tramutatosi in una tragedia: la tragedia disumana della guerra.

Questo libro racconta la grande Storia, quella dei fatti della sanguinosa battaglia di Dogali, ma anche una piccola Storia, potremo dire una “storia dentro la storia”, che fa scaturire risvolti e retroscena interessanti della vita politica e sociale di Castellazzo in quel periodo.

Informazioni aggiuntive

Anno

2022

Pagine

74

Codice ISBN

9788894615036

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Luigi Prigione. Un castellazzese alla battaglia di Dogali”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *