Appena mi perdo ti chiamo

(2 recensioni dei clienti)

12.00

Il giorno del suo ventitreesimo compleanno, Marta fa una scoperta che cambierà la sua vita per sempre: è stata adottata.

Non sa altro, non c’è altro, perché i suoi genitori sono spaventati quanto lei da questa rivelazione, arrivata troppo tardi nella vita della figlia.

Comincia così il tentativo di Marta di rimettere insieme i pezzi di una sua personale verità, quella che riguarda il suo passato, le sue origini e la sua identità: un tentativo che la porterà fino all’altro capo del mondo, in un viaggio costellato di personaggi eccentrici, situazioni esilaranti e sentimenti commoventi e autentici.

Informazioni aggiuntive

Anno

2022

Pagine

94

Codice ISBN

9791281033016

2 recensioni per Appena mi perdo ti chiamo

  1. STEFANIA BARBARA RIVA

    APPENA MI PERDO TI CHIAMO
    Ho letto con piacere questo libro.
    E’ una lettura scorrevole che introduce in modo delicato un argomento importante come quello dell’adozione, con le sue possibili problematiche, ma il modo di affrontare questo tema da parte dell’autore apre alla mente nuove dinamiche .
    F. Angelone ti fa entrare subito nell’animo della protagonista, senti le sue emozioni e paure, sprofondi ridi e provi gli stessi slanci con lei. Non puoi non amarla.
    Il racconto ci porta a una riflessione che riguarda la continua ricerca d’identità, propria dell’animo umano, la ricerca del nostro posto nel cammino della vita e il valore delle persone con cui ci relazioniamo, al di là del ruolo che possono rappresentare per obbligo o per scelta.

  2. giuliana daloiso

    SCRITTURA SEMPLICE E LINEARE, A TRATTI SI POTREBBE DEFINIRE “INFANTILE”, MA CHE RENDE LA LETTURA PARTICOLARMENTE SCORREVOLE E MOLTO PIACEVOLE
    UN RACCONTO CHE TRATTA UN TEMA CHE INIZIALMENTE POTREBBE SEMBRARE SCONTATO MA CHE, NELL’INASPETTATO FINALE, COLPISCE CON UN’INTENSA ESPLOSIONE DI SENTIMENTI. IL TEMA DELL’ADOZIONE, DI FATTO, VIENE SUPERATO DA ALTRI ASPETTI DELLA NOSTRA ESISTENZA. LA CONTINUA ED AFFANNOSA RICERCA DELLA PROPRIA IDENTITA’, INTESA NON SOLO COME ORIGINI, PORTA L’ESSERE UMANO AD AUTO OSTACOLARSI E, A VOLTE, ANCHE AD INTERROMPERE, INCOSAPEVOLMENTE, RELAZIONI SENTIMENTALI.
    IN MODO MOLTO SOFT E DELICATO, ANGELONE TRASMETTE AL LETTORE UN OTTIMO SPUNTO DI RIFLESSIONE ANCHE SULLA DIVERSITA’ DI GENERE CHE SCATENA DIFFICOLTA’ DI COMPRENSIONE TRA I DUE SESSI A CAUSA, SOPRATTUTTO, DELLA PROFONDA INCAPACITA’ INTUITIVA DEI SENTIMENTI FEMMINILI DA PARTE DELL’UOMO.
    SE SI VOLESSE TRARRE UNA MORALE, DIREI CHE NON E’ SUFFICIENTE UNA VITA, CON TUTTE LE DIVERSE ESPERIENZE VISSUTE, PER COMPRENDERE E RAGGIUNGERE CIO’ CHE CI FA STAR BENE….PERCHE’ NOI STESSI NON SAPPIAMO COSA SIA E VORREMMO CHE GLI ALTRI LO CAPISSERO E CI AIUTASSERO A PRENDERE LA GIUSTA DECISIONE, TUTTAVIA NON DIAMO LORO LA POSSIBILITA’ DI AIUTARCI. DA QUI, FORSE, IL SIGNIFICATO DEL TITOLO.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *